Il nostro network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi | Prenotazioni | Ristoranti e Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | YouTube | Google+ | iPhone | Android
Giovedì 29 Febbraio 2024
Italiano English

Booking.com

Canti e Discanti

Foligno (PG) - Foligno (Pg)Onde mediterranee tra musica, fotografia, cinema, scienza ed enogastronomia. Dall’8 al 28 luglio torna la nona edizione di Canti e Discanti, il world festival di Foligno che anche quest’anno punta a diffondere e ad approfondire i linguaggi artistici della tradizione e delle culture del mondo.

Tra mostre internazionali, concerti in esclusiva, suggestive proiezioni ed incontri con i sapori, uno sguardo particolare sarà rivolto alla Turchia e al Salento.

Margherita Hack, Ginevra Di Marco, Alessandro Mannarino, Malicanti, Vanessa Winship, George Georgiu, Massimo Liberatori, i Cantori del Miserere di Colfiorito, la Banda di Annifo e Paolo Capodacqua alcuni degli ospiti dell’edizione 2010.

Quest’anno saranno le “onde mediterranee” a trasportare un mare di emozioni tra musica, fotografia, scienza, cinema e cibi di terre vicine e lontane. Le onde di suoni, di immagini e di sapori del “mare nostrum”, come elemento che unisce gli spettacoli della nona edizione, saranno infatti al centro di “Canti e Discanti - Foligno World Festival”, che per il 2010 offrirà uno sguardo particolare sulla Turchia e sul Salento.

Grazie ad un’alternanza straordinaria di musica - soprattutto quella legata alle tradizioni popolari - e arti figurative, un filo rosso si dipanerà tra i luoghi più suggestivi della città di Foligno e non solo (Largo Carducci di Piazza della Repubblica, Palazzo Trinci, Piazza del Grano, Fiamenga, Basilica di Plestia a Colfiorito) alla scoperta di tradizioni culturali di altri luoghi e Paesi.

Infatti, diffondere e approfondire i linguaggi artistici della tradizione e delle diverse culture del mondo continua ad essere l’obiettivo di “Canti e Discanti - Foligno World Festival”, che prosegue il suo processo di multiculturalità attraverso la contaminazione delle diverse forme di espressione artistica.

Al centro della scena, dall’8 al 28 luglio 2010, non sarà quindi rappresentato solo l’universo della musica, ma anche quello della fotografia, quello cinematografico e quello scientifico, passando inoltre attraverso un percorso enogastronomico teso a valorizzare i sapori della terra.

“Music”, “Photo”, “Film”, “Science”, “Kids - Nati per la musica” e “Food” sono le sezioni che sviluppano il cartellone della nona edizione della rassegna folignate, che sarà pertanto attenta a dare ascolto e voce alle sonorità e alle arti che sanno in qualche modo raccontare, emozionare e far sognare.

È un programma particolarmente ricco e stimolante quello che l’Associazione Culturale Platea, con la collaborazione della Regione Umbria, della Provincia di Perugia, del Comune di Foligno e della Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno, presenta per questa nuova tappa del festival. La direzione artistica, con la solita consulenza del cantautore Massimo Liberatori, è sempre di Piter Foglietta, figlio di quel Vincenzo (mai dimenticato cantastorie-musicista folk folignate) a cui fin dalla prima edizione è dedicata la manifestazione.

La musica sarà sempre la protagonista indiscussa, anche quando sarà affiancata in modo suggestivo alla scienza. In questa direzione “Canti e Discanti”, in collaborazione con il Laboratorio di Scienze Sperimentali di Foligno, presenta uno spettacolo originale e in prima assoluta per l’Umbria. L’incontro tra uno dei dieci personaggi più importanti in Italia e una delle voci femminili più acclamate: la scienziata Margherita Hack e la cantante Ginevra Di Marco. Queste due “stelle” avranno così l'occasione per indagare con letture e canzoni, in un mix di parole e musica, su alcune tematiche sociali scottanti quali immigrazione/emigrazione, nuove energie, globalizzazione, lavoro, corruzione.

Molto atteso anche il concerto di Alessandro Mannarino, uno dei cantautori più affermati del momento, uno stornellatore dei nostri tempi che con il suo percorso musicale parte dalla musica popolare italiana per contaminarla poi con sonorità balcaniche e gitane.

I Malicanti, grazie a tarantelle e canti tradizionali della Puglia, saranno poi protagonisti di due spettacoli in cui verranno suonate e cantate le musiche dei mondi contadini, soprattutto delle due aree del Salento e del Gargano.

“Canti e Discanti” cerca quindi in ogni edizione di intercettare le novità artistiche in giro per l’Italia e per il mondo e renderle una proposta concreta per la propria città, oltre che a riscoprire le radici, musicali ma non solo, della propria terra. In questa direzione va l’appuntamento “Alti Piani Sonori”, che vedrà protagonisti il cantautore Massimo Liberatori, i Cantori del Miserere di Colfiorito e la Banda di Annifo. Un progetto targato “Canti e Discanti” teso a valorizzare l'ecosistema naturale e culturale dell'Altipiano di Colfiorito, attraverso una due giorni di musica, incontri ed enogastronomia.

Due importanti fotografi di livello internazionale, Vanessa Winship e George Georgiu, per il periodo del festival, dall’8 al 28 luglio, presenteranno altrettante suggestive mostre, curate dal fotografo folignate Daniele Mattioli, che affrontano il tema “Turchia, identità attraverso un Est ed Ovest in crisi”. Di fama internazionale è anche il regista tedesco di origine turca Fatih Akin, a cui sarà dedicata una retrospettiva con la proiezione di pellicole di successo che mostrano bene il multiculturalismo come suo marchio di fabbrica cinematografico. La sezione “Photo” e “Film” è pertanto dedicata alla Turchia, una scelta dovuta anche al fatto che Istanbul nel 2010 è stata nominata “capitale europea della cultura”.

Durante la manifestazione ci sarà anche spazio per un concerto-laboratorio per bambini intitolato “Cantalibri”, ovvero “libri cantati” da Paolo Capodacqua: uno spettacolo per i più piccoli, ma anche per i grandi, il quale vedrà nascere canzoni dalla lettura. In collaborazione con La Locomotiva.

L’ingresso è libero a tutti gli spettacoli del festival - cosa non da poco conto in questi non facili periodi per le tasche della gente - tranne che per l’incontro Margherita Hack - Ginevra Di Marco (10 euro) e per la mostra di Vanessa Winship (5 euro).

Info:

www.cantiediscanti.net

info@cantiediscanti.it

 

[Fonte: Umbria OnLine]

Condividi su: Facebook Digg Delicious Technorati Google Bookmarks OK Notizie Wikio Italia

Mappa

Calcola percorso in auto

Umbria OnLine pubblicità

MAPPA DEGLI HOTELS DELLA CITTA' DI PERUGIA:

Booking.com